Prato innovativa :
I progetti

Rete 5G a Prato

Prato città smart dà vita a PRISMA: la Casa delle tecnologie emergenti

La sperimentazione della tecnologia 5G rappresenta la sfida più importante verso la città smart e Prato è fra le 5 città italiane selezionate per dare avvio a questo processo di sperimentazione.
Perché è così importante la tecnologia per reti mobili di 5^ generazione?
Perchè permette di realizzare servizi innovativi che cambieranno profondamente il modo di vivere e di spostarsi dei cittadini e il modo di produrre da parte delle imprese.
La rete super veloce apre opportunità di sviluppo in molti campi: dalla sanità all’energia, dall’industria 4.0 alla sicurezza.

In che modo la sperimentazione favorisce il Distretto?
Perché offre alle aziende uno strumento operativo capace di aumentare il loro valore competitivo.

Proprio al fine di portare l’innovazione delle tecnologie digitali alle piccole e medie imprese del distretto tessile-moda pratese e avvicinare la ricerca al mondo produttivo è nato il progetto PRISMA – Prato Industrial Smart Accelerator, la Casa delle tecnologie emergenti.
PRISMA è un progetto da 3 milioni di euro finanziato per il 90% dal ministero per lo Sviluppo economico nell'ambito del bando per le Case delle tecnologie emergenti (Cte).

 La Casa delle Tecnologie Emergenti di Prato offrirà un supporto concreto al settore tessile e moda promuovendo progetti di trasferimento tecnologico e ponendo le basi per il distretto del futuro.

PRISMA
è stato realizzato dal Comune di Prato in collaborazione con il Pin - Polo universitario città di Prato, il Dipartimento di ingegneria dell'Università di Firenze, l'Istituto nazionale di ottica del Cnr, Next technology tecnotessile, StartupItalia, Sviluppo Toscana e Estracom, che co-finanzierà il progetto realizzando la rete di connessione in fibra ottica che collegherà tutti i partner di progetto.

PRISMA avrà due sedi funzionali: all'interno del PIN - Polo Universitario di Prato - dove troveranno spazio i laboratori, l’area start up e formazione (300 mq2), e in Via Galcianese 34 dove si collocherà lo spazio dimostrativo di contaminazione della CTE (450 mq2).

Guarda l'evento di presentazione “Prato Manifattura 5G”
Trasmesso in streaming il 21 gennaio 2021
youtube.com