Prato innovativa :
I progetti

URGE _ circUlaR buildinG citiEs

Il progetto che favorisce la circolarità nel settore edile

URGE circUlaR buildinG citiEs è un progetto che sviluppa politiche urbane integrate sulla circolarità nel settore edilizio.

Con il progetto URGE la Città di Prato è stata selezionata per partecipare a un nuovo Action Planning Network di URBACT III, il programma europeo che promuove lo sviluppo urbano sostenibile.

La circolarità e la sostenibilità degli edifici e degli appalti sono al centro del progetto URGE sul quale la Città di Prato lavorerà al fianco di Utrecht, Monaco, Copenhagen, Kavala, Granada, Riga, Oeste e Nigrad.

Grazie al progetto URGE il comune di Prato elaborerà uno strumento per misurare l’impatto ambientale ed economico legato alla demolizione degli edifici mappando e tracciando il flusso dei materiali.

L’obiettivo è quello di favorire la circolarità nel settore edile per limitare il consumo di risorse globali. Sapete che il 40% dei rifiuti solidi urbani proviene da costruzioni e demolizioni e solo il 20-30% di questi viene riciclato o riutilizzato? Spesso ciò non avviene a causa della scarsa progettazione e della mancanza di informazioni sui contenuti degli edifici.

Pensate che negli ultimi 40 anni l'uso globale dei materiali è quasi triplicato, passando da 26,7 miliardi di tonnellate nel 1970 a 84,4 miliardi di tonnellate nel 2015.
Le previsioni stimano un raddoppio di questi dati entro il 2050, come evidenzia il Libro bianco sull'economia circolare del World Economic Forum (2018).

Entro il 2025 saranno necessarie 1 miliardo di case in tutto il mondo, di cui il 75% saranno residenziali e il 25% commerciali.
Soddisfare questa domanda attraverso le attuali “costruzioni lineari” e le pratiche abitative richiederà un investimento di circa 9-11 miliardi di dollari complessivi e avrà impatti ambientali significativi, come quelli derivanti dall’ estrazione di materiali inerti che si avvertono a livello locale e globale.

 Per saperne di più, clicca quì

 Guarda il video