Luoghi di Prato:
Luoghi ritrovati

La più grande fabbrica ottocentesca dentro le mura medievali del centro storico

Campolmi

Museo del Tessuto Campolmi

La più grande fabbrica ottocentesca dentro le mura medievali del centro storico

L’antica “Cimatoria Campolmi Leopoldo e C.” è la più grande fabbrica ottocentesca esistente dentro le mura medievali del centro storico di Prato. Si trova nel popolare quartiere di S. Chiara dove anticamente scorreva una gora che sicuramente contribuì a favorire l’insediamento di numerosi artigiani che esercitavano l’Arte di Calimala (lavorazione della lana). Il nucleo originario fu successivamente riconvertito a mulino, fino a quando nel 1863 venne rilevato da tre imprenditori già attivi nel settore tessile, fra questi anche Vincenzo Campolmi, che ricondussero il luogo alla sua originaria vocazione tessile.

La nuova società iniziò una sistematica acquisizione delle aree limitrofe fino alla costruzione dell’intero complesso del quale la parte più antica è da identificarsi con la struttura ad archi a crociera che oggi costituisce il piano terreno del Museo del Tessuto.

Nel mezzo della corte dell’aera Campolmi si trova ancora la grande vasca per la raccolta delle acque e una ciminiera in mattoni alta 50 metri. Il Comune di Prato ha acquistato l’area della ormai ex fabbrica alla fine degli anni ’90 e avviato il restauro.

Nella prima porzione restaurata, ultimata nel 2003, ha trovato sede il Museo del Tessuto di Prato, mentre negli spazi delle rimanenti porzioni splendidamente restaurati, ha trovato sede l’Istituto Culturale e di Documentazione “A. Lazzerini” di Prato e una grande piazza urbana tra la fabbrica e le mura medievali.

Per saperne di più:
www.comune.prato.it

campolmi prato
lanificio campolmi prato

Un approfondimento in più

Potrebbe interessarti anche:

prato museo tessuto

Museo del TessutoAttività didattiche per le scuole, eventi, mostre dedicate alla moda

Vai alla Pagina


Biblioteca Lazzerini Prato

Biblioteca LazzeriniLa nuova biblioteca pubblica della città di Prato

Vai alla Pagina