compagnia teatrale kinkaler

Nuova Prato:
Cultura in movimento

SpazioK: una qualità del fare che privilegia l'innovazione e l'interazione dei linguaggi

Kinkaleri

SpazioK: una qualità del fare che privilegia l'innovazione e l'interazione dei linguaggi

KINKALERI nasce a Firenze nel 1995 come "raggruppamento di formati e mezzi in bilico nel tentativo". I componenti si incontrano con l’intenzione di realizzare dei progetti specifici, sollecitando la volontà di operare intorno a idee concrete e curando sempre tutti gli aspetti necessari alle creazioni. La struttura originale del gruppo fornisce le coordinate essenziali alla volontà di lavoro che la spinge: mettere in tensione il rapporto rappresentativo tra l’oggetto e l’ambito a cui si riferisce. La ricerca è sempre indirizzata verso una qualità del fare che privilegia l’innovazione, l’interazione tra linguaggi originali attraverso la sperimentazione di diverse modalità di esposizione.

Kinkaleri opera fra sperimentazione teatrale, ricerca sul movimento, installazioni visive, materiali sonori, performance, cercando un linguaggio non sulla base di uno stile ma direttamente nell’evidenza di un oggetto. I lavori del gruppo hanno ricevuto ospitalità presso numerose programmazioni in Italia e all’estero, con allestimenti in teatri, centri d’arte contemporanea, centri culturali indipendenti ed istituzionali, trovando un importante riconoscimento sulla scena della ricerca europea.

Nel 2002 la compagnia riceve il PREMIO LO STRANIERO Scommesse per il futuro e il PREMIO UBU per lo spettacolo <OTTO> come miglior spettacolo di teatrodanza dell’anno.
Dal 2001 Kinkaleri ha sede operativa a Prato nello spazioK, uno degli spazi dell’ex-area industriale Campolmi nel centro storico di Prato; il riconoscimento nel 2013 come centro di residenza regionale per la città di Prato ha trasformato l’idea di residenza artistica nello spazioK in un progetto culturale articolato e condiviso sul piano dei contenuti e della relazione con il territorio, una proposta progettuale che si apre a percorsi artistici appartenenti ai diversi campi dell’arte, caratterizzati da una visione interdisciplinare della cultura contemporanea e dal coordinamento in rete con diverse strutture territoriali, nazionali, europee.

Potrebbe interessarti anche:

Contemporaneo condivisoLe arti come strumento di cittadinanza e di relazione

Vai alla Pagina