Luoghi di Prato:
Teatri e non solo

La nuova biblioteca pubblica della città di Prato

Biblioteca Lazzerini

Biblioteca Lazzerini Prato

La nuova biblioteca pubblica della città di Prato

La nuova biblioteca pubblica della città di Prato, l’Istituto Culturale e di Documentazione Lazzerini, è stata inaugurata il 24 novembre 2009 ed è situata nel cuore del centro storico, nel quartiere di Santa Chiara. Siamo nello splendido scenario architettonico dell’antica Fabbrica Campolmi, il più grande complesso industriale d’origine ottocentesca all’interno delle mura medievali, dove ha sede il Museo del Tessuto.
TestoPerSpazioTestoPerSpazioTestoPerSpazioTestoPerSpazio Si tratta un centro di diffusione di cultura, di informazioni e di sapere al servizio di tutti i cittadini di qualsiasi provenienza o fascia d’età.
L’accesso alla biblioteca e ai suoi servizi è libero e gratuito con orari in grado di soddisfare tutte le esigenze dell’utenza.

Spazio versatile e polifunzionale dove è possibile: incontrarsi, intrattenersi, leggere ed ottenere notizie, navigare in internet, scoprire e approfondire curiosità, partecipare a corsi, incontri, laboratori e mostre.

Gran parte del patrimonio librario e audiovisivo può essere preso liberamente dagli scaffali: è a disposizione una vasta selezione di documenti fra cui libri, film (DVD e VHS), CD e DVD musicali, documenti digitali, quotidiani, riviste di attualità e specializzate, sia cartacee che online.

In ogni sala si trovano postazioni di lettura o studio e un servizio continuativo di assistenza al pubblico per facilitare ricerche oppure per orientare alla scoperta e all’uso delle diverse opportunità offerte dalla biblioteca.
Nelle varie aree, sono disponibili PC per la consultazione di cataloghi online, di quotidiani e riviste, di banche dati, per la navigazione in internet, la visione di film e tv satellitare e stazioni per l’ascolto di musica. Tutti gli ambienti sono dotati della connessione WI-FI gratuita.
Per usufruire di alcuni servizi, come il prestito, è necessario essere iscritti e presentare la tessera gratuita, valida in tutte le biblioteche comunali della provincia di Prato.

Prova
Prova

Sono conservati, inoltre, fondi e raccolte speciali su particolari tematiche, come la letteratura e la cultura francese con la presenza della Biblioteca Storica dell’Istituto Francese di Firenze. Con i suoi fondi antichi e speciali, la biblioteca è anche centro di documentazione della storia e della memoria del territorio: si organizzano convegni e conferenze su scrittori e personalità pratesi, con particolare attenzione alla figura di Curzio Malaparte. Molte le opportunità per bambini e ragazzi a cui è dedicato uno spazio accogliente, con un’ampia scelta di materiali e attività specifiche rivolte anche a genitori, scuole e insegnanti, e molteplici occasioni di informazione, cultura e divertimento.
La biblioteca sostiene lo sviluppo di conoscenze e l’acquisizione di competenze da parte dei cittadini attraverso l’organizzazione di corsi e circoli di studio e realizzando programmi di aggiornamento per operatori culturali, in particolare per insegnanti e bibliotecari.

Un approfondimento in più

Potrebbe interessarti anche:

Museo del Tessuto Campolmi

CampolmiLa più grande fabbrica ottocentesca dentro le mura medievali del centro storico

Vai alla Pagina